Crescita

Mi fa bene. Mi fa male.

Spread the love

Siamo sempre in grado di capire ciò che ci fa bene da ciò che ci fa male?

Io penso di no. Ed è per questo motivo che ho iniziato un percorso di crescita personale: per riconoscere ed intensificare ciò che mi fa stare bene e allontanarmi da ciò che al contrario mi genera ansia, preoccupazione o cattiva salute.

Ma riconoscere esattamente ciò che è buono da ciò che è sbagliato è una bella impresa: potremmo avere dei comportamenti che ci illudono di farci stare bene e ci fanno ignorare il reale problema, o altri che, dandoci la stessa illusione, a lungo andare diventano molto dannosi.

Esempio: siamo giù di morale e pensiamo che un determinato acquisto, o un alimento di cui siamo golosi possa farci stare meglio. E in quel momento funziona… ma quando il problema di fondo torna a bussare alla porta ecco che abbiamo bisogno di nuovo di comprare qualcosa o di un’altra abbuffata. Ma non diamo la giusta importanza al motivo scatenante di queste “crisi”. E a lungo andare il conto in banca, o la nostra salute, ne risente…

Impariamo a guardarci dentro. Impariamo a capire i segnali di benessere e malessere che arrivano dalla nostra mente e proviamo a liberarci di ciò che ci fa male.

Capisco che a volte ci siano situazioni difficili da poter cambiare. Io stessa sto tentando di cambiare alcuni aspetti della mia vita, e non sono cose che possono mutare da un giorno all’altro. Ma ci sto provando. E il solo pensiero che prima o poi ci riuscirò è già un segnale di benessere per la mia mente.

Se volete iniziare un percorso di crescita, iniziate a segnare ogni giorno cosa vi ha fatto stare bene e cosa no. E rileggete spesso dall’inizio. Potreste trovare i dettagli di cosa va cambiato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *