Genova e la sua storia,  Storia e storie di Genova

La stazione FS di Genova Granara

Spread the love

È una piccola stazione a binario unico situata sulle colline di Pegli, precisamente lungo la Val Varenna, della linea Genova-Asti costruita e messa in funzione nel 1894 e ancora in uso, come transito ferroviario, e con 4 corse giornaliere, due mattutine e due serali in entrambe le direzioni, che fanno fermata.

La stazione non ha più personale, in quanto classificata in categoria bronze ovvero in fascia di frequentazione bassa, e pertanto non ha più i servizi di biglietteria, sala d’attesa, sala controllo e servizi igienici. Tutto chiuso al pubblico e in stato di abbandono. Non esiste nemmeno il totem per poter acquistare i biglietti. È una delle poche stazioni in cui si può prendere il treno senza biglietto per poi acquistarlo a bordo senza sovrapprezzo.

La stazione è raggiungibile prendendo il bus 71 dal capolinea di Piazza Rapisardi a Pegli e scendendo alla fermata Carpenara 1/Granara.

Da lì, poco più avanti, salendo un poco Via Carpenara, si trova la creuza, la tipica mulattiera genovese a mattoni rossi, che porta alla stazione: unica via di accesso.

È veramente un peccato che una stazione anche se piccola, con un accesso così caratteristico, sia stata declassata e lasciata in stato di abbandono… il panorama dalla piccola piazza, attualmente un prato, antistante al fabbricato è bellissimo.

È un peccato che la minuscola sala di aspetto sia chiusa per le normative anti covid.
Sarebbe un caratteristico cantuccio in cui non soltanto essere protetti dalle intemperie ma anche sentirsi in qualche modo coccolati da quella piccola graziosa stazione.

Come tante altre cose che potrebbero essere molto caratteristiche di questa città, e magari portare turismo, sarebbe bello vederla di nuovo attiva, con il verde attorno curato e, soprattutto, del personale che la tiene in funzione… ma, ahimè, la scarsissima affluenza di utenti ha fatto sì che RFI l’abbia declassata tanto…

Chissà se in futuro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *