Vita quotidiana

Come gestisco il mio tempo?

Spread the love

La mia giornata è sempre piena di cose da fare, ma come riesco a gestirle tutte?


Inizio col dire che, in questo tipo di vita, la pigrizia è bandita. Mi alzo molto presto. Alle 5. Per uscire alle 7 da casa e recarmi al lavoro.
Cosa faccio in queste due ore? Semplice: mi rifaccio il letto, dò una spazzata per tutta casa, sistemo cibo, acqua e sabbia a Jingoro, se ho lasciato qualcosa in giro la sera prima la rimetto a posto, controllo se il sacchetto della spazzatura è da chiudere e portare via. Poi doccia e creme idratanti, colazione, preparazione borsa dei pasti, mi preparo e vado a prendere il bus.


Durante il viaggio da casa a lavoro ascolto audiolibri. Principalmente life coaching, pnl e crescita personale. E posto qualcosa su Instagram e Twitter.


Svolgo le mie 4 ore di lavoro mattutino.


Durante la pausa, dopo il pranzo, esco e vado a camminare un po’ e a fare le commissioni che mi servono. Se mi avanza tempo controllo di nuovo i social e preparo un articolo per il blog.


Altre 4 ore di lavoro e torno a casa di nuovo con le cuffie in testa e Audible in funzione.


Appena entrata devo dare attenzione al gatto (altrimenti non riesco a fare nulla), mi cambio, mi strucco e metto già la crema notturna.


Svolgo qualche lavoro domestico, che spalmo su 6 giorni, ad esempio pulisco bene bagno e cucina, oppure spolvero, oppure pulisco bene i pavimenti o lavo i vetri. Poi mi preparo la cena e il pranzo per il giorno dopo. Dopo aver cenato lavo subito quello che ho usato e lo metto a posto. E sono pronta per svolgere un pochino di lavoro sul blog, sui social o qualche pratica per gli amici, coccolando il gatto. Prima di mettermi a dormire dedico ancora del tempo a Jingoro giocando con lui.


Poi il meritato riposo fino alle 5 del mattino dopo.


Il sabato mattina, oltre alle routine quotidiane di pulizia, aggiungo anche bucato e spesa settimanale.


Il resto del weekend è tutto per me, per dedicarmi a famiglia, amici o gatto, per farmi qualche trattamento estetico, per svolgere lavoro in più o per uscire a fare camminate in città o nella natura.


Credetemi, non serve molto per abituarsi a questa vita. una volta iniziata, vedrete che ci metterete sempre meno tempo a fare le cose abitudinarie e avrete sempre più tempo per infilare qualcosa in più da fare. Basta solo non essere pigri.


Io sto ancora affinando il metodo per poter infilare nella routine quotidiana anche un pò di attività fisica oltre alla passeggiata post prandiale. Avendo avuto un piccolo incidente che mi ha causato un problema ad un braccio, per ora non posso forzarlo molto, così sto cercando di capire come ottimizzare ulteriormente i tempi e metterci almeno 30 minuti aggiuntivi di attività fisica giornaliera.


Tutto è possibile se solo lo si vuole.


La vita può cambiare, e in meglio, se decidiamo di volerla cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *